Comunicato stampa
MOSTRA “ACCOPPIATA GIRO E TOUR”
AL MUSEO ALESSANDRIA CITTÀ DELLE BICICLETTE
PALAZZO MONFERRATO – VIA SAN LORENZO 21, ALESSANDRIA

14 febbraio 2024: giornata di apertura dell’anno “in maglia rosa e gialla”, in cui Giro d’Italia e Tour de France transiteranno sulle strade della provincia di Alessandria

Le biciclette di grandi campioni in mostra al Museo AcdB di Alessandria, la maglia gialla di Fiorenzo Magni, il legame con il Museo del Ghisallo, un appuntamento con la storia del ciclismo e i protagonisti di successi indimenticabili: con la partecipazione straordinaria di Franco Balmamion e la presentazione in anteprima assoluta de “Il giallo del Tour”, con l’autore Beppe Conti (Minerva Edizioni).
San Valentino, a Palazzo Monferrato, dove trova la sua sede il Museo ACdB, mercoledì 14 febbraio 2024, si celebra l’amore per le biciclette, a tutto tondo.

L’apertura del Museo sarà straordinaria dalle ore 11 con una anteprima per la stampa della mostra “Accoppiata Giro – Tour”, dedicata a tre specialissime biciclette che hanno contribuito alla storia delle grandi Corse a Tappe – Giro e Tour. Nella sala delle esposizioni temporanee, alla fine del percorso espositivo del Museo ACdB che racconta la storia della prima bicicletta giunta in Italia nel 1867, dopo la rassegna di successo dedicata alle biciclette di Vincenzo Nibali, ecco un tris di ruote emozionanti che sono state protagoniste delle grandi corse a tappe della fine del 1900 e degli anni
Duemila.
Ma non finisce qui: il 14 febbraio, con la collaborazione del Comune di Alessandria, il Museo, gemellato con il Museo del Ciclismo Madonna del Ghisallo di Magreglio (CO), festeggia il San Valentino delle biciclette con alcune classi delle scuole superiori della città dialogando sul “mestiere” del ciclismo. Ad incantare i giovani con aneddoti e racconti di vita del mondo del ciclismo di Serie A, ci saranno Massimo Rava di Mania Bike, responsabile del reparto corse di Wilier Triestina e del Servizio Corse di Shimano per RCS Sport La Gazzetta dello Sport, Michele Pallini, massaggiatore di Vincenzo Nibali, e Giorgio Cimurri, figlio del mitico Gianetto, l’ultimo “soigneur” di Fausto Coppi.

Alle 18, sempre a Palazzo Monferrato, arriva in anteprima assoluta (la prima di 28 presentazioni) il volume edito da Minerva Edizioni, scritto e curato da Beppe Conti, grande firma del ciclismo storico e attuale, intitolato “Il giallo del Tour”.
Questa è una storia infinita fra trionfi e lacrime perché al Tour c’è anche chi ha lasciato la vita chi ne ha persi brandelli e chi l’ha cambiata per sempre. Fra antichi segreti e misteri ancora irrisolti, ha anticipato sul suo nuovo libro Beppe Conti, che con i suoi aneddoti e scoop legati alla Grande Boucle, la regina delle corse a tappe, incanterà i presenti nel corso di un talk che vedrà la partecipazione straordinaria di Franco Balmamion, professionista dal 1961 al 1972, capace di vincere due edizioni consecutive del Giro d’Italia.

Franco Balmamion, piemontese di None Canavese, è il più anziano vincitore del Giro d’Italia vivente e ha appena ricevuto il suo Trofeo Senza Fine consegnato in occasione della Hall of Fame del Giro con la fantastica affiche creata da un altro campionissimo alessandrino: Riccardo Guasco, in arte Rik. Sono attesi molti ospiti importanti, rappresentanti della Grande Famiglia di Campioni e di appassionati legati alla storia e ai memorabilia del ciclismo mondiale che aspettano con emozione l’accoppiata Giro-Tour 2024 nella terra dove con il ciclismo tutto è iniziato. In Piemonte!

PROGRAMMA
Ore 11 – presso la sala espositiva della mostra dedicata alle biciclette: Anteprima per la
stampa locale “L’Accoppiata Giro – Tour”.
Ore 15 – presso la Sala Conferenze: Incontro con le scuole: con Giorgio Cimurri, Michele
Pallini, Massimo Rava (modera Luciana Rota).
Ore 18 – presso la Sala Conferenze: Talk “L’ACCOPPIATA GIRO-TOUR” con la partecipazione di Franco Balmamion e la presentazione in anteprima assoluta del libro di Beppe Conti: “Il Giallo del Tour” – Minerva ed.

Sarà presente l’autore che dialogherà con Roberto Livraghi, storico e direttore del Museo ACdB e con la giornalista Luciana Rota.

 

LOCANDINA