Emozioni in Rosa. Aspettando che la carovana del Giro d’Italia raggiunga Roma per il gran finale, nella Città Eterna c’è grande attesa. Museo dello Sport con la sua area espositiva posta all’interno dello Stadio di Domiziano (sotterranei di Piazza Navona, ingresso da via di Tor Sanguigna,3) il  primo  in muratura dell’Antica Roma inaugurato nell’86 d.C., ospita alcune memorabilia provenienti dal prestigioso Museo del Ciclismo – Madonna del Ghisallo. Un’istituzione, che a Magreglio (in provincia di Como) vanta la più grande collezione al mondo di Maglie Rosa.

 A Roma, fino al 2 giugno, grazie alla collaborazione tra le due realtà museali, è possibile ripercorrere gli ultimi trent’anni di storia con le maglie appartenute a grandissimi campioni vincitori della corsa rosa. Dallo svizzero Tony Rominger (1995) secondo trionfatore più “esperto” nella storia del Giro d’Italia a Primoz Roglic, corridore sloveno Maglia Rosa nel 2023. Poi i campioni azzurri come Gilberto Simoni, Stefano Garzelli, Ivan Basso e Vincenzo Nibali. Un’occasione unica per ammirare da vicino la Maglia Rosa, icona dello sport italiano nel mondo. L’allestimento del percorso “rosa” è avvenuto con la collaborazione tecnica di Redbox.

La mostra è accessibile tutti i giorni dalla 10 alle 18. La visita all’area espositiva di museo dello Sport è compresa nel biglietto d’ingresso all’area archeologica Stadio di Domiziano. Inviando una mail all’indirizzo info@museosport.com è possibile prenotare la visita con una speciale promozione con biglietto ridotto per due adulti ed un minore fino a 17 anni.

I musei onorano la Maglia Rosa anche grazie a questa mostra virtuale:
https://virtualtour.linelab.net/virtuals/magliarosa90anni/