Milano Bici Festival effetto Giro100

L’eco del Giro, centesima edizione non si placa. Continua. Come una scia rosa. Allo Spazio Tadini di Milano, infatti, è ancora imperdibile una mostra alla quale partecipa con passione @MuseoGhisallo. La rassegna fa parte dell’evento Milano Bici Festival, dal 27 maggio al 18 giugno 2017 (apertura dalle 15.30 alle 19.30 da mercoledi a sabato – domenica 15-18.30) ed è curata da Spazio Tadini Casa Museo.

#InGiroColGiro | Si tratta di un evento dedicato interamente alla bicicletta: dall’uso alla rappresentazione, dai campioni alla sua editoria. Per conoscere la nuova vita da protagonista di questo storico mezzo di locomozione.

Chi l’avrebbe detto negli anni 70 che la bicicletta avrebbe superato l’automobile? Ebbene, questo è accaduto per tante ragioni dalla difesa dell’ambiente, all’economia e flessibilità del mezzo, ai vantaggi per la salute. Tutto questo lo vogliamo scoprire con un evento dedicato presso la Casa Museo Spazio Tadini, dedicata a Emilio Tadini, pittore e scrittore milanese noto per essere sempre in giro per la città solo ed esclusivamente in sella alla sua bicicletta.

Sabato 27 maggio 2017 apre i lavori il primo Milano Bici Festival un’idea di Francesco Tadini e Melina Scalise (fondatori di Spazio Tadini), organizzato in questa sua prima edizione da Maria Zizza e Federicapaola Capecchi. Si anima di una serie di incontri, eventi e laboratori destinati a un pubblico di ciclisti e non, adulti e bambini, con l’obiettivo di stimolare e far riflettere sull’uso della bici sia nel contesto urbano, che sportivo che di vacanza.

L’evento vedrà l’esposizione di biciclette d’epoca e moderne, presentazioni di libri, momenti spettacolo, proiezioni cinematografiche, mostre di fotografia e numerose altre sorprese. Tra i Partner di Milano Bici Festival, solo per anticiparne alcuni, Rossignoli, Museo del Ciclismo Madonna del Ghisallo, Ediciclo, La Ciclistica Milano, Upcycle Café.

La prima edizione del Milano Bici Festival nasce nell’ambito delle attività che Spazio Tadini dedica all’arte ma altrettanto al lifestyle e allo stare bene. Si tratta di una serie di incontri, eventi e laboratori destinati a un pubblico di ciclisti e non, adulti e bambini, che ha l’obiettivo di stimolare e far riflettere sull’uso della bici sia nel contesto urbano, che sportivo che di vacanza. Tutti gli eventi e serate si svolgono in contemporanea alla mostra fotografica personale – Lo sport in bianco e nero – di Alessandro Trovati, uno dei più grandi fotografi sportivi italiani, e alla mostra di Gabriele Poli, Tappe Cromatiche, che esporrà alcuni dipinti  del ciclo pittorico che l’artista ha dedicato ai ciclisti traendo spunto dalla patafisica di Alfred Jarry.

Rossignoli, Museo del Ciclismo e La Ciclistica sono i protagonisti della parte espositiva: le sale della Casa Museo Spazio Tadini ospiteranno biciclette d’epoca, da corsa, E-Bike, MTB, trekking e city.

EVENTI CHE PEDALANO | Tra gli eventi da segnalare: 31 maggio alle ore 19:30 incontro sul Giro d’Italia e sulla storia di Pantani con Alessandro Trovati e il giornalista Andrea Berton. 7,8,14 e 15 giugno appuntamenti con gli autori di Ediciclo e presentazioni di libri. L’incontro tra Alessandro Trovati e Paolo Ciaberta; e altre serate particolari tra cronisti sportivi de La Gazzetta dello Sport ed eventi made in La Ciclistica a cura di Alberto Biraghi. Per informazioni e dettagli su tutti gli appuntamenti in calendario consultare il sito: www.spaziotadini.com e sul blogzine

 

About The Author

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: