MUSEO GHISALLO UNA RIAPERTURA COI FIOCCHI!

Questo articolo è anche disponibile in: Inglese

 Sabato 3 marzo 2018 riapre il Museo del Ciclismo Madonna del Ghisallo. Un’apertura coi fiocchi perché, come in gran parte del resto del nostro Paese, anche a Magreglio (CO) sta nevicando da qualche ora.

L’immagine è molto suggestiva, manco a dirlo, e a noi amanti della fatica e delle due ruote questa aggravante non mette paura. Anzi. Ci esalta. Ci esalta come la stagione museale che sta per arrivare. Che prevede una serie di eventi, rassegne, manifestazioni molto ricche e molto frequentate. Dopo la bella scorpacciata inattesa ed eccezionale del #NibaliDay, arriverà presto un altro grande campione a farci una visita speciale e a dedicare il suo tempo ai cimeli e alla gente che si riconosce nella Casa dei Ciclisti come l’ha voluta Fiorenzo Magni: si tratta dell’olimpionico e iridato Paolo Bettini che ha deciso di mettere in azione alcune iniziative legate al Museo del Ghisallo a cui è particolarmente legato.

Il calendario degli eventi sarà svelato presto. Ma una novità può essere annunciata subito anche se suona strana  perché non tira proprio aria di Primavera né al  Museo del Ghisallo né altrove: dalla riapertura di sabato 3 marzo 2018 e per tutto il mese, una mostra fotografica che attinge sapientemente dall’archivio prezioso delle immagini del grande Vito Liverani, della famiglia Torriani e dell’archivio de La Gazzetta dello Sport, sarà la rassegna dedicata alla Milano – Sanremo, patrocinata dalla corsa monumento che è in programma sabato 17 marzo 2018.

In occasione della Milano – Sanremo, inoltre, Museo del Ghisallo, aderendo ad una speciale iniziativa del Museo AcdB, con cui è gemellato ad Alessandria, ha messo a disposizione di una temporanea ospitata prima ad Alessandria e poi al Casinò di Sanremo, uno dei pezzi più forti della collezione maglie del Ghisallo: si tratta della maglia iridata con cui il Cannibale Eddy Merckx vinse la sesta delle sue sette perle a Sanremo eguagliando, nel 1975, Costante Girardengo autore di sei successi, che supererà vincendo la settima classica di Primavera l’anno successivo, nel 1976. La maglia di Eddy Merckx è un prestito al Ghisallo di Rossana e Roberto Albani.

Si tratta di un cimelio molto emozionante che va ad impreziosire un raduno di biciclette da brivido: quella usata da Fausto Coppi nella sua accoppiata storia Giro-Tour del 1949 e quella che in occasione della doppietta del Campionissimo ha fatto suo il posto d’onore, ovvero la bicicletta del grande Gino Bartali. Le due bici rivali, si ritrovano insieme dopo molto tempo e a fare loro compagnia oltre alla maglia di Eddy Merckx ci sarà una bici corsa appartenuta e usata dal Gira, Costante Girardengo, primo campionissimo della storia del grande ciclismo.

Date da segnare:
sabato 3 marzo 2018
riapertura del Museo del Ghisallo.
Dal 3 al 28 marzo 2018 mostra fotografica sulla Milano – Sanremo sulla rampa del Museo che si rinnova anche nell’ingresso e nel book shop.
Sabato 3 marzo, alle ore 14,30 presentazione del team Comolake con l’esposizione della maglia stagione 2018, con tutti i piccoli e grandi ciclisti della compagine lariana.
Dal 1 al 14 marzo 2018 rassegna fuori casa per la maglia di Eddy Merckx al museo AcdB.
Dal 16 al 27 marzo Museo del Ghisallo con AcdB Museo cura un allestimento intitolato Sulla ruota dei ricordi… campionissimi al Casinò di Sanremo. Si tratta di un’esposizione temporanea in occasione della Milano-Sanremo (sabato 17) mette in mostra nel prestigioso foyer del Casinò di Sanremo le tre biciclette originali esposte ad AcdB, bici che hanno caratterizzato un’epoca indimenticabile e hanno fatto la storia di grandi campioni del ciclismo come Costante Girardengo, Fausto Coppi e Gino Bartali in buona compagnia con la maglia iridata con la quale il cannibale Eddy Merckx vinse la sua sesta Sanremo.  In collaborazione con @AcdBMuseo e @MuseoGhisallo (dalle collezioni private di Gianfranco Trevisan, di Giovanni Meazzo e di Rossana e Roberto Albani).

 

Il vernissage della mostra è previsto venerdì 16 marzo 2018 alle ore 17,30 e coincide con la presentazione del libro di Paolo Reineri “A colpi di Pedali – La straordinaria storia di Gino Bartali” (Ave) in collaborazione con Azione cattolica italiana – Diocesi di Ventimiglia San Remo Bartali Giusto tra le Nazioni. Partecipa Gioia Bartali.  Sono attesi all’incontro anche i familiari di Fausto Coppi e di Costante Girardengo.

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: